Misurare il Mondiale con bilancia e righello su Focus

Si sa, nel calcio la preparazione atletica e la prestanza fisica sono elementi fondamentali per aumentare le chance di vincere le partite o anche interi tornei. Squadre molto alte possono eccellere nel gioco aereo, mentre gli attaccanti di peso riescono meglio a resistere ai contrasti e superare la difesa avversaria. Come se la cava l’Italia nel confronto con le altre nazionali dal punto di vista di peso e altezza dei giocatori nei vari reparti? E nella sua storia, le caratteristiche fisiche come sono cambiate? Più alti e più pesanti rispetto agli anni ’60? O gli azzurri sono più leggeri e veloci rispetto ai campioni dell’82? Esplora i dati antropometrici del mondiale di Brasile 2014 su Focus e scopri tutti i segreti delle 32 nazionali in lotta per il titolo di campioni!

Le misure del calcio

I dati sono stati raccolti da varie fonti e incrociati tra loro: Wikipedia, l’Enciclopedia del Calcio, Transfermarkt, FIFA. Per l’Italia non è stato possibile ottenere dati affidabili per le nazionali prima degli anni ’60. Raccolta, verifica e analisi dei dati sono di Dataninja, mentre l’applicazione on-line è stata sviluppata da QZR Studio. Un’analisi più approfondita è presente nel numero 261 di Focus di luglio, in edicola dal 19 giugno al 20 luglio 2014.

Raffaele Mastrolonardo

Giornalista at F5
Faccio il giornalista all'interno di F5, agenzia fondata da me e da altri tre soci provenienti dall'esperienza di Totem, service editoriale fondato da Franco Carlini. Scrivo, prevalentemente ma non solo, di tecnologia, internet, nuovi media, attualità. Collaboro con Sky.it, Wired, ZDNet e Focus. In passato ho scritto per il manifesto, Corriere della sera, Finanza&Mercati, Monthly Vision, Linus. La mia ultima passione è il data-journalism.

Latest posts by Raffaele Mastrolonardo (see all)

Gianluca De Martino

Giornalista freelance, scrivo per web, carta e tv. Cresciuto a Pompei, poi adottato da Roma. Ho trascorso dieci anni in quotidiani e emittenti televisive in Campania, dove mi sono occupato di politica, cronaca di vari colori, soprattutto nera, e inchieste. Poi ho scoperto il data journalism e non l’ho più mollato. Ho scritto anche per la televisione: nel 2012 tra gli autori di “Num3r1”, in onda su Rai Due e primo esperimento di data journalism in tv. Poi un’esperienza con La7 e altri due documentari autoprodotti. Con i dati mi piace raccontare soprattutto politica e calcio, due mondi dominati dalle opinioni.

Alessio Cimarelli

Data scientist at Dataninja
Sono giornalista free-lance e sviluppatore web. Dopo la lau­rea in fisica all’Università Sapienza di Roma, ho con­se­guito il master in Comunicazione della Scienza alla SISSA di Trieste e ho comin­ciato a girare l’Italia, tra gior­na­li­, uffici stampa e ricerca pura. Sono co-fondatore di dataninja.it e datamediahub.it e attualmente collaboro con varie testate ita­liane (L'Espresso, Secolo XIX, Wired) e alcune agen­zie edi­to­riali in ambito di svi­luppo web e data jour­na­lism. Sono mem­bro della comu­nità Spaghetti Open Data e ormai scrivo quasi più in java­script e python che in ita­liano o inglese.
Tweet about this on TwitterShare on Facebook4Share on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *